Informazioni sulla sindrome dell'intestino irritabile

Che cos'è la sindrome dell'intestino irritabile?

La sindrome dell'intestino irritabile (IBS) è una malattia cronica dell'apparato digerente caratterizzata da dolore addominale, diarrea cronica e ricorrente, tensione addominale, gonfiore e flatulenza. Si stima che il 15% della popolazione soffra dei sintomi dell'IBS, eppure molti di loro non si rivolgono al medico.

H. Raskov et al., Irritable bowel syndrome, the microbiota and the gut-brain axis. Gut Microbes, 2016 Sep 2;7(5):365-83
P. Layer et al., Update S3-Leitlinie Reizdarmsyndrom: Definition, Pathophysiologie, Diagnostik und Therapie des Reizdarmsyndroms der Deutschen Gesellschaft für Gastroenterologie, Verdauungs- und Stoffwechselkrankheiten (DGVS) und der Deutschen Gesellschaft für Neurogastroenterologie und Motilität (DGNM), Juni 2021 – AWMF Registriernummer: 021/016

Come si sviluppa l'IBS?

Vi sono diverse ipotesi su come e perché si sviluppa la sindrome dell'intestino irritabile.
Il nostro apparato digerente ha una superficie di 250 m² ed è in contatto con l'ambiente esterno. Poiché il nostro corpo è esposto quotidianamente a batteri e sostanze estranee, è necessario sviluppare un meccanismo di difesa adeguato che permetta allo stesso tempo di assumere gli alimenti. Una barriera intestinale integra consente agli alimenti di passare attraverso l'intestino e respinge gli agenti patogeni nocivi. Al contrario, se questa barriera protettiva non funziona, le sostanze nocive possono penetrare nell'intestino e provocare infiammazioni.

Alcuni studi hanno dimostrato che nei pazienti con IBS la mucosa intestinale è più permeabile, condizione che favorisce la penetrazione di sostanze estranee e batteri. Una barriera intestinale integra può respingere questi 'aggressori' ed eliminarli dal corpo con le feci. La reazione all'aggressione dei batteri può manifestarsi sotto forma di infiammazioni dell'intestino. La barriera intestinale può essere danneggiata anche dallo stress e da infezioni locali. 

Come si sviluppa l'IBS?

H. Raskov et al., Irritable bowel syndrome, the microbiota and the gut-brain axis. Gut Microbes, 2016 Sep 2;7(5):365-83
P. Layer et al., Update S3-Leitlinie Reizdarmsyndrom: Definition, Pathophysiologie, Diagnostik und Therapie des Reizdarmsyndroms der Deutschen Gesellschaft für Gastroenterologie, Verdauungs- und Stoffwechselkrankheiten (DGVS) und der Deutschen Gesellschaft für Neurogastroenterologie und Motilität (DGNM), Juni 2021 – AWMF Registriernummer: 021/016

Quali sono i sintomi dell'IBS?

I sintomi più comuni dell'IBS includono dolore addominale associato ad alterazioni dell'evacuazione.

Dolore addominale
Il dolore addominale si presenta spesso sotto forma di crampi di intensità variabile. Si è osservato che lo stress emotivo e l'assunzione di cibo possono peggiorare il dolore. Si è osservato anche che l'evacuazione e la flatulenza possono alleviare il dolore. 

Alterazioni dell'evacuazione

Il secondo sintomo più comune dell'IBS sono le alterazioni dell'evacuazione, che possono manifestarsi sotto forma di diarrea o di stitichezza. Il tipo di IBS viene classificato in funzione della prevalenza della diarrea o della stitichezza. 

Diarrea

La diarrea si manifesta di solito nell'arco della giornata dopo i pasti. Le feci hanno consistenza solitamente semiliquida o liquida. Non sono presenti sintomi concomitanti, quali febbre, sangue o muco.

Stitichezza

In presenza di stitichezza, molti pazienti non provano sollievo nonostante l'evacuazione. Nemmeno in questo caso si riscontra la presenza di sangue come sintomo concomitante. La stitichezza tende a essere più frequente nelle donne rispetto agli uomini. 

Altri sintomi

Altri sintomi che possono manifestarsi a causa della sindrome dell'intestino irritabile sono gonfiore addominale, sensazione di bruciore e flatulenza.

Quali sono i sintomi dell'IBS?

H. Raskov et al., Irritable bowel syndrome, the microbiota and the gut-brain axis. Gut Microbes, 2016 Sep 2;7(5):365-83
P. Layer et al., Update S3-Leitlinie Reizdarmsyndrom: Definition, Pathophysiologie, Diagnostik und Therapie des Reizdarmsyndroms der Deutschen Gesellschaft für Gastroenterologie, Verdauungs- und Stoffwechselkrankheiten (DGVS) und der Deutschen Gesellschaft für Neurogastroenterologie und Motilität (DGNM), Juni 2021 – AWMF Registriernummer: 021/016

Quali sono i diversi tipi di IBS?

Il fattore alla base della classificazione dell'IBS in diversi tipi è la consistenza delle feci. La consistenza delle feci viene valutata sulla base della scala delle feci di Bristol. 

Sindrome dell'intestino irritabile con diarrea predominante (IBS-D):
Questo tipo di IBS è caratterizzato da aumento delle evacuazioni con feci acquose o molli nell'arco della giornata. Segno particolarmente caratteristico è il mancato sollievo dopo l'evacuazione riferito da molti pazienti. In casi rari, ciò può essere accompagnato da incontinenza. In oltre il 25% dei pazienti la consistenza delle feci è di tipo 6 o 7 (scala di Bristol), in meno del 25% di tipo 1 o 2. 

Sindrome dell'intestino irritabile con stitichezza predominante (IBS-C):
Questa forma di IBS è caratterizzata da feci dure e grumose. Spesso, nemmeno in questo caso i pazienti avvertono sensazione di sollievo dopo l'evacuazione. In oltre il 25% dei pazienti la consistenza delle feci è di tipo 1 o 2, in meno del 25% di tipo 6 o 7. 

IBS di tipo misto: 
In alcuni casi, si manifestano alternativamente stitichezza e diarrea. In questo caso si parla di IBS di tipo misto. 

IBS non classificabile:
Per i pazienti che non possono essere assegnati ad alcuna delle categorie di cui sopra si parla di IBS non classificabile.

Quali sono i diversi tipi di IBS?

H. Raskov et al., Irritable bowel syndrome, the microbiota and the gut-brain axis. Gut Microbes, 2016 Sep 2;7(5):365-83
P. Layer et al., Update S3-Leitlinie Reizdarmsyndrom: Definition, Pathophysiologie, Diagnostik und Therapie des Reizdarmsyndroms der Deutschen Gesellschaft für Gastroenterologie, Verdauungs- und Stoffwechselkrankheiten (DGVS) und der Deutschen Gesellschaft für Neurogastroenterologie und Motilität (DGNM), Juni 2021 – AWMF Registriernummer: 021/016

Come viene diagnosticata l'IBS?

La diagnosi di IBS viene formulata dopo acquisito informazioni sui sintomi, nella maggior parte dei casi dopo aver escluso altre malattie gravi quali carcinoma del colon-retto, malattie infiammatorie intestinali (ad esempio il morbo di Crohn), celiachia, colite o carcinoma ovarico.

P. Layer et al., Update S3-Leitlinie Reizdarmsyndrom: Definition, Pathophysiologie, Diagnostik und Therapie des Reizdarmsyndroms der Deutschen Gesellschaft für Gastroenterologie, Verdauungs- und Stoffwechselkrankheiten (DGVS) und der Deutschen Gesellschaft für Neurogastroenterologie und Motilität (DGNM), Juni 2021 – AWMF Registriernummer: 021/016

Come si tratta l'IBS con diarrea (IBS-D)?

Il trattamento dell'IBS deve basarsi sul tipo e sulla gravità dei sintomi. Sono disponibili vari trattamenti e terapie per i diversi tipi di IBS.

Il trattamento dell'IBS è spesso protratto nel tempo. 

In un primo tempo il trattamento è spesso volto a controllare il dolore e i movimenti intestinali. Un diario dei sintomi può aiutare a identificare i fattori che peggiorano i sintomi, quali, ad esempio, l'intolleranza al lattosio o verso altri alimenti.

P. Layer et al., Update S3-Leitlinie Reizdarmsyndrom: Definition, Pathophysiologie, Diagnostik und Therapie des Reizdarmsyndroms der Deutschen Gesellschaft für Gastroenterologie, Verdauungs- und Stoffwechselkrankheiten (DGVS) und der Deutschen Gesellschaft für Neurogastroenterologie und Motilität (DGNM), Juni 2021 – AWMF Registriernummer: 021/016

Quando il mio medico di famiglia mi indirizza verso uno specialista?

Il medico di famiglia è qualificato a trattare i pazienti con IBS. In alcuni casi, tuttavia, è consigliabile rivolgersi a uno specialista, come nelle seguenti circostanze:

  • Se il paziente non risponde al trattamento prescritto.
  • Se il paziente presenta sintomi che richiedono un esame integrativo che può essere effettuato solo da uno specialista.

P. Layer et al., Update S3-Leitlinie Reizdarmsyndrom: Definition, Pathophysiologie, Diagnostik und Therapie des Reizdarmsyndroms der Deutschen Gesellschaft für Gastroenterologie, Verdauungs- und Stoffwechselkrankheiten (DGVS) und der Deutschen Gesellschaft für Neurogastroenterologie und Motilität (DGNM), Juni 2021 – AWMF Registriernummer: 021/016

Come cambia la vita quotidiana con l'IBS?

L'IBS non è una malattia grave, ma non è completamente curabile. Essendo una malattia cronica, l'IBS può avere un impatto significativo sulla qualità della vita. Tuttavia, molti pazienti trovano un modo per migliorare considerevolmente i sintomi. Si raccomanda una stretta collaborazione con il medico.

P. Layer et al., Update S3-Leitlinie Reizdarmsyndrom: Definition, Pathophysiologie, Diagnostik und Therapie des Reizdarmsyndroms der Deutschen Gesellschaft für Gastroenterologie, Verdauungs- und Stoffwechselkrankheiten (DGVS) und der Deutschen Gesellschaft für Neurogastroenterologie und Motilität (DGNM), Juni 2021 – AWMF Registriernummer: 021/016

GELSECTAN® - In caso di sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

1-2 capsule 2 volte al giorno assicurano un rapido sollievo dai sintomi della sindrome dell'intestino irritabile con diarrea, gonfiore e dolore. Gelsectan® aiuta a ripristinare la naturale funzione intestinale grazie alla sua innovativa duplice modalità d'azione.